Acquistare su Pinterest? Adesso si Può: Arrivano i “Buyable Pins”.


Pinterest lancia il pulsante “Buy It” ed entra ufficialmente nel mondo del mobile commerce.
Pinterest ha annunciato lunedì che rilascerà entro la fine del mese i “Buyable Pins“, i pin che permettono di fare acquisti direttamente sul social media. Inizialmente visibili negli Stati Uniti solo ai possessori di iPhone o iPad, i buyable pins saranno successivamente estesi anche agli utenti Android e desktop. La decisione di rendere disponibile la nuova tipologia di pin prima per mobile, non è un caso, visto che l’80% del traffico di Pinterest proviene proprio da device mobili.

 

Il potere dei pin. Come Pinterest influenza i processi di acquisto.

L’importanza di Pinterest nel processo di acquisto era emerso con forza dall’indagine della Millward Brown Digital, secondo cui su utenti attivi su Pinterest nei precedenti 6 mesi: circa il 96% degli utenti l’aveva utilizzato per ricercare e raccogliere informazioni, il 93% per pianificare acquisti. Per l’87% Pinterest ha contribuito a decidere cosa acquistare.
Il cambiamento del social media era ormai nell’aria da tempo e molti operatori del settore digital già individuavano il mobile commerce come la naturale evoluzione di Pinterest. L’introduzione dei Rich Pins, ed in particolare del Pin specifico dei prodotti, il Product Pins, con funzionalità quali aggiornamento real time sul prezzo, sulla disponibilità e su dove comprare il prodotto, rendeva abbastanza chiara la traiettoria dello sviluppo di Pinterest.

I “Buyable Pins”, perché semplicemente guardarli quando puoi averli?

I buyable Pins permettono di fare un ulteriore passo avanti sia nell’esperienza dell’utente, sia nell’attrattività del social per i seller, sia nel modello di business di Pinterest stesso.

I buyable Pins infatti facilitano la transazione. L’utente, una volta trovato un prodotto interessante, non sarà più obbligato ad uscire dalla piattaforma, ma potrà passare direttamente all’acquisto proprio nel momento in cui ha l’impulso a comprare. La dinamica non appare molto dissimile da quella che ha spinto Google a inserire il pulsante buy all’interno delle proprie SERP.

I buyable Pins, che sin dal loro lancio saranno più di 2 milioni, si distingueranno dai classici Pin per la presenza di una piccola etichetta con il prezzo di colore blu. Con l’introduzione dei buyable Pins sono previste anche ulteriori funzionalità. Gli utenti potranno, da una parte, filtrare i Product Pin in base ai prezzi e, dall’altra, personalizzare gli articoli modificandone il colore.

 

Acquistare? Semplice come fare Mi Piace

Una volta scelto il prodotto e il colore basterà premere il pulsante Buy it e pagare.
Il pagamento avverrà attraverso Apple Pay o Credit Card. Pinterest ha dichiarato che sta lavorando con due delle più importanti società di pagamenti online, Stirpe e Braintree, per garantire semplicità e sicurezza al processo di acquisto. Per realizzare questa rivoluzione, Pinterest ha scelto come partner due piattaforme di ecommerce Shopify e Demandware.

Per adesso Pinterest non prevede commissioni sulla transazione né per i buyer né per i seller. I possibili ricavi potrebbero provenire dai promoted pin o da possibili costi per i retailer al di là delle transazioni.

Leave a Reply